La Filocalia dei Padri orientali

Documenti – Chiese d’Oriente – La Filocalia dei Padri orientali – (7 febbraio 2017)

Testo della conferenza tenuta a Vicenza, a Palazzo Leoni Montanari, il 7 febbraio 2017, all’interno di un percorso ideato dall’ISTITUTO DI SCIENZE SOCIALI “NICOLO’ REZZARA” di Vicenza dal titolo: Il mondo delle emozioni. Quello del 7 febbraio era il quarto di una serie di otto incontri con lo scopo di approfondire la tematica con riferimenti alla psicologia e ai messaggi religiosi, indicando anche possibili pericolose derive.
Il file audio riproduce la registrazione del canto a modo di canone, sulla musica del compositore romeno Paul Costantinescu, della preghiera di Gesù (a cantare sono le clarisse di S. Agata Feltria).

La preghiera e la pratica della preghiera. A proposito di alcuni autori esicasti minori

Documenti – Chiese d’Oriente – La preghiera e la pratica della preghiera. A proposito di alcuni autori esicasti minori – (23 maggio 2009)

Commentando il passo scritturistico: “Un tempo per tacere e un tempo per parlare” (Qoelet 3,7), Callisto Angelicude scrive: “ [quando l’intelletto] vede intorno a sé divisione, allora è tempo di parlare; parlare però di cose degne di condurre al silenzio”. A tutte le dissertazioni di oggi, vorrei aggiungere una riflessione da monaco partendo dalla costatazione che la nostra mente si sparpaglia necessariamente in tanti pensieri e conoscenze, ma aspira a quell’unità che solo un silenzio contemplante può saziare di fronte al mistero di Dio. Il senso delle nostre parole non può che essere quello di condurre al silenzio.
Convegno a Roma, 23 maggio 2009. IL MONACHESIMO DELLA SANTA MONTAGNA FRA SPIRITUALITA’ E STORIA. DA SANT’ATANASIO ALLA CADUTA DI COSTANTINOPOLI.

Significato e valore della Filocalia

Documenti – Chiese d’Oriente – Significato e valore della Filocalia – (19 maggio 2007)

È l’eco della tradizione, ma più in particolare della scuola di quel s. Paisij Veličkovskij la cui opera ha costituito senza dubbio un avvenimento di prima grandezza nella storia moderna della Chiesa Ortodossa. Al di là degli ordinamenti, è certamente un clima particolare a caratterizzare la vita delle comunità che a Paisij si richiamano, centrate sul mistero dell’obbedienza: il clima che deriva da un’obbedienza praticata in umiltà e mansuetudine, come sottomissione ai fratelli […]
Roma, sesto convegno nazionale sul monte Athos. Conferenza di E. CITTERIO del 19 maggio 2007.

Lo sguardo dell’altro su Cristo. Una riflessione sul discernimento ecumenico

Documenti – Chiese d’Oriente – Lo sguardo dell’altro su Cristo. Una riflessione sul discernimento ecumenico – (25 marzo 2007)

[…] di quale parola abbiamo bisogno? Sempre p. Šmeman scrive ancora: “Per questo sono autentiche e necessarie solo le parole che non ci parlano della realtà («discorso»), ma che sono esse stesse realtà: che ne sono simbolo, presenza, epifania, sacramento. La Parola di Dio. La preghiera. L’arte. Un tempo anche la teologia era fra queste parole: non semplicemente delle parole su Dio, ma parole divine, “epifania”.
Convegno del SAE. La luce di Cristo nella spiritualità ortodossa. Rimini, 24-25 marzo 2007. E. CITTERIO, Lo sguardo dell’altro su Cristo. Una riflessione sul discernimento ecumenico. Pubblicato in “Parola e tempo”, 6/2007, pp. 163-171.

La tradizione teologico-spirituale dell’ortodossia romena

Documenti – Chiese d’Oriente – La tradizione teologico-spirituale dell’ortodossia romena – (11 novembre 2006)

Nel contesto allargato di una storia europea, quale ruolo è riservato alla Romania? L’interesse per questa nazione, la sua storia, le sue tradizioni, va oggi crescendo, come testimonia la recente mostra nei Musei Vaticani dedicata a Stefano il Grande – Ponte tra Oriente e Occidente (1 ottobre-31 ottobre 2004), in concomitanza con le iniziative intraprese a livello europeo per la celebrazione della figura del principe romeno Stefano il Grande, recentemente canonizzato dalla Chiesa ortodossa romena.
Diocesi di Torino. VI Corso triennale di formazione ecumenica. Le Chiese ortodosse dell’Europa dell’est. Conferenza di p. Elia Citterio dell’11 novembre 2006. Pubblicato in A. Roccucci (a cura di), “Chiese e culture nell’Est europeo. Prospettive di dialogo”, Milano 2007, Paoline, pp. 101-138.

La chiesa ortodossa romena tra la testimonianza del passato e le provocazioni del presente

Documenti – Chiese d’Oriente – La chiesa ortodossa romena tra la testimonianza del passato e le provocazioni del presente – (15 settembre 2005)

Per la comprensione del clima e della natura dei problemi che la Chiesa Ortodossa Romena si trova oggi ad affrontare, è certamente utile passare in rassegna le posizioni che via via si sono registrate nella e attorno alla Chiesa a proposito dell’evento ‘fondatore’ che ha dischiuso un nuovo scenario in Romania, la rivoluzione del 1989.
Articolo di p. Elia Citterio pubblicato sul “Il Regno” 18/2005, pp. 629-645; in collaborazione con Natalino Valentini e Iustin Marchiş.